Approdo Turistico al Molo Margherita di Monopoli. Nel posto sbagliato, al momento sbagliato

Comunicato Stampa

Nel porto di Monopoli si stanno liberando aree industriali dismesse che permetteranno presto di riorganizzare tutte le attività ivi presenti in una visione organica dell’intero bacino.

Si presenta finalmente alla città l’occasione di disegnare il porto nel suo insieme, magari collaborando con l’Autorità Portuale alla redazione di un nuovo Piano Regolatore del Porto di Monopoli attento sia alle esigenze commerciali e delle altre utenze presenti sia a quelle dell’intera comunità cittadina, che attende da oltre settant’anni la fruizione pubblica di quegli spazi.

In un momento storico tanto propizio per la trasformazione urbana di quell’area, che senso ha condizionare la parte più ricca di valenza storica estetica e paesaggistica del porto collocandovi un approdo turistico senza alcuna relazione progettuale con il contesto?

Perché non ci si interroga su quale sia l’area più idonea, all’interno dell’intero specchio d’acqua del porto, per l’ubicazione di un approdo turistico, considerato da tutti i punti di vista e non solo da quello dei diportisti?

Perché non ci si domanda quale tratto del porto potrebbe consentire a un approdo turistico la necessaria prossimità di spazi per servizi e parcheggi?

Perché pensiamo sempre in piccolo, fermando lo sguardo sull’orizzonte asfittico di qualche “nostro” politico o imprenditore, invece di aprirci a visioni ampie che guadagnino l’attenzione e il contributo degli imprenditori più aperti e lungimiranti?

Tanto premesso manisporche chiede, nonostante le interessanti soluzioni di talune proposte progettuali, di riconsiderare l’ubicazione dell’approdo turistico alla luce di una ridistribuzione complessiva delle attività presenti nel porto, promuovendo un processo reale di coinvolgimento della cittadinanza nelle scelte strategiche generali e di condivisione delle stesse con tutti gli attori della vita portuale.

In basso alcune tavole con le planimetrie dei progetti presentati dalle quattro Ditte partecipanti al Bando.

Una tavola del progetto presentato dall’ATI (Sea Sport Yoghting Club srl – capogruppo), a firma dell’ing. Giorgio Bellomo, Arch. Marisa Franco, geom. Raffaele Madreperla

 

Una tavola del progetto presentato da Vela Club Monopoli, a firma dell’ing. Vincenzo Pepe

 

Una tavola del progetto presentato da NA.P.I. srl e Viromare srl, a firma dell’ing. Francesco Rotondo

 

Una tavola del progetto presentato da Vincenzo Saponara, a firma dell’arch. Fabio Simone

N.B. l’intera documentazione tecnica è visibile sul sito istituzionale del Comune di Monopoli, al seguente indirizzo: http://www.comune.monopoli.ba.it/ViverelaCittagrave/Learee/Ediliziaeurbanistica/Demanio/tabid/1424/language/it-IT/Default.aspx

I commenti sono chiusi.