La lista Manisporche

Acquaviva Caterina
Annese Pierfelice
Bellini Eleonora
Ciaccia Angela
Daverio Giuseppe
De Marco Lucia
Eremita Giovanni
Ferrara Rossana
Indiveri Mariantonietta
Ladogana Paola
Leggiero Orazio
Leoci Domenica (Lella)
Lenoci Alessandro (Sandro)
Longano Giuseppa (Pina)
Lovecchio Porzia
Mangini Giovanni
Menga Giuseppe
Panzetta Maurizio
Papio Angelo
Rizzo Natale
Semeraro Daniela

Le facce

Cari amici sporchisti, mi presento, sono “la lista”,  frutto del lavoro e della passione di tanti che come voi hanno condiviso un progetto bello, ambizioso, sostenibile in favore di questa Città.
Ieri mattina sono andata in Comune e mi sono presentata anche lì, insieme ad altre 19 colleghe.
Ma loro (le altre) non sanno che io sono più fortunata, perché mi interessa solo il bene pubblico e sono stata creata intorno ad un modello di città, e non il contrario.
Forse non dovevo neanche nascere, infatti il parto non è stato semplice… Ma adesso sono venuta alla luce, e vorrei splendere.
Vorrei fare tante cose, dire tante belle parole, incontrare la gente, comunicare, spendermi al 100%… Ma non posso senza di voi. Anzi …non voglio.
Devo sentire il vostro calore, la vostra passione, le vostre critiche, vedere il vostro sorriso, avere una pacca sulla spalla in un momento di grande difficoltà….
in una parola, ho bisogno di voi tutti, dei coordinatori, dei membri dei gruppi, per poi aprirci alla città.
È per questo che lunedì 29 aprile vi voglio incontrare presso la sede provvisorissima di via Fracanzano n.1 alle ore 20.00.
Al momento, solo grazie.

F.to: La lista dei 21…

Manisporche presenta i candidati

Venerdì 26 aprile 2013
alle ore 20.00
Sala riunioni del Carmine

Incontro con le associazioni e i simpatizzanti del movimento
per presentare i candidati della lista Manisporche.
Sarà raccolta la disponibilità a collaborare da parte di tutti
coloro che vogliono insieme a noi “sporcarsi le mani”
per il bene comune della nostra Monopoli.

Pagina evento

“Non dobbiamo aver paura di sporcarci le mani. A che servirà averle pulite, se le avremo tenute in tasca?
Quando don Lorenzo Milani scriveva queste righe era ancora lontana la stagione di “Mani pulite” e sugli schermi non erano ancora passate le immagini sconvolgenti del film I pugni in tasca di Marco Bellocchio. È indubbio che questo sacerdote straordinario, incompreso dalla sua stessa Chiesa, aveva ancora colpito nel segno, sbancando le autodifese ipocrite di un certo perbenismo moralistico e di un sacralismo isolazionista.
Mi ha sempre impressionato il gesto di Cristo nei confronti degli “intoccabili” per eccellenza secondo la legislazione ebraica, i lebbrosi. Infatti, non solo va loro incontro, ma li guarisce “toccando” la loro pelle devastata, quasi ad assumere su di sé quel male. Le “mani sporche” di Gesù e quelle di tanti altri uomini e donne generosi, a differenza di quelle dell’omonimo dramma di Sartre, sono un luminoso segno di purezza e di amore.”

Gianfranco Ravasi su “Il Sole 24 ore” del 24 marzo 2013